I giochi di strada

Cliccare su “I Giochi di strada” nel MENU DI RICERCA per tornare all’origine

Cliccare sul titolo del Gioco con il tasto sinistro del mouse per accedere al gioco

 Come giocavano i ragazzi a Lucera

(Cúme jucavene i uagliúne a Lucére)

 

Ai nostri tempi (anni 50) i bambini si costruivano da soli i loro giochi con i materiali che erano a disposizione e la fantasia giocava un ruolo importante.

I giochi si facevano normalmente per strada o negli spazi lasciati liberi dalle costruzioni, c’era il piacere di far parte di un gruppo (d‘a croscke o d‘a bbande) e di mettersi sempre alla prova riuscendo a superare le molte difficoltà.

Molti giochi sono simili in tutta Italia, frutto di una comune tradizione, le regole diverse (in alcuni casi) sono dovute al diverso ambiente, alle diverse abitudini e alla trasmissione orale.

 I giochi di una volta

(I juche de ‘na vote) 

 

‘A BBANDÍRE

 

‘A CAMBANE

 

‘A CARRIJOLE

 

‘A CERBOTTANE E I CUPPETILLE

 

‘A FERCENÈLLE

 

‘A NACHE

 

‘A PARTETÈLLE DE PALLÓNE

 

‘A ZACAGGHJE

 

‘A ZÓCHE

 

A CAP’AMMUCCIÀ

 

ALLA LÚNE

 

A MAZZ’E PPIVEZE

 

‘A MORRE

 

A MOSCA CICHE

 

A NZOTTAMÚRE

 

A SQUACCIAMATÓNE

 

A TÚZZE

 

I GUÈRRE

 

I JUCATURE

 

I NÙZZELE

 

I PALLUCCE

 

I QUATTE CANDÚNE

 

I VRÈCCELE

 

REGGÍNA, REGGENÈLLE

 

SOPE U RUMUTALE

 

U CARRARMATE C’A ROCELE D’U CHETTÓNE

 

U CIRCHJE

 

U CUCUZZARE

 

U CURLE

 

U FUCÍLE DE LÉGNE

 

U GGIROTONDE

 

U MONOPATTENE

 

U PARAPALLE

 

U PULECENÈLLE DE CARTE

 

U SCKAFFE

 

U SÍNGHE O SPACCA CHIANGHÈTTE

 

U TELÈFENE CH’I CUCCETILLE

 

U TRAVE LUNGHE

 

VÚNE, DUJE, TRE STÈLLA

 

ZOMBA PILA PILA