‘A MÈGGHjA CURE

Cliccare su questo pulsante  Poesie di Costantino Catapano per tornare all’indice

 

 

 

COSTANTINO CATAPANO

‘A mègghja cure

Si gghiute a Montecatine

pe nu rremmèrije di ‘ndestine

e t’ànne svacandute u portazecchìne.

Pe mmè, hai cagnate a megghia ccasione

putìve vève l’acque du « Ponte Carlone »:

ca magnave, vevive e facìve culazione

 

La migliore cura

Sei andato a Montecatini

per un rimedio per l’intestino

e ti hanno svuotato il portafoglio

Per me, hai cambiato la migliore occasione:

potevi bere l’acqua del « Ponte Carlone »:

che mangiavi, bevevi e facevi colazione.