DONNA PEMMEDORE

PERSONAGGIO POPOLANO: DONNA PEMMEDORE

dal libro “Chi campa, véde” di Dionisio Morlacco

Si chiamava Cristina e non aveva prole.

Insieme al marito conduceva una modesta merceria, dirimpetto al Municipio, in un terraneo posto all’angolo sinistro dell’imbocco di Via Regina Margherita.