Poesie dialettali di Enrico Venditti

Cliccare su “Poesie dialettali” nel MENU DI RICERCA per tornare all’origine

 

Enrico Venditti nacque a Lucera il 24 dicembre 1900. Era figlio unico di un noto e stimato avvocato di Lucera e di Carolina Florio.

Frequentò le classi liceali a Fiesole e l’ultimo anno a Lucera ottenendo risultati eccellenti e diplomandosi con lode.

Seguendo le tradizioni famigliari si iscrisse a Giurisprudenza presso l’Università di Pisa.

Laureatosi, lascia Pisa e lavorò presso lo studio paterno a Lucera.

Lavorò come funzionario presso l’Esattoria Comunale nel 1923 quando il Tribunale fu trasferito.

Si sposò per la prima volta con Maria Antonietta de Nicola ma questo matrimonio terminò a causa della prematura morte di parto della moglie e dopo molti anni si risposò con donna Laura de Peppo da cui avrà due figli: Carla e Costantino.

Negli anni ’40 inizia l’esperienza giornalistica, collaborando con Pasquale Soccio, il “Foglietto” e “Il Corriere di Foggia”.

Costituisce a Lucera un Comitato della Dante Alighieri insieme a Pasquale Soccio e Mario Prignano.

Nel 1959 pubblicò un suo primo libro: “Poesie a ricalco” e nel 1969 la prima edizione di una raccolta di scritti lucerini: “Ciacianella” che poi ripropone, nel 1983, in una edizione più ampia: “Ciacianella 2”.

Enrico Venditti negli scritti in prosa e in vernacolo descrive la Lucera di una volta con i suoi personaggi reali che ancora oggi, molti di essi, sono ricordati.

Enrico Venditti è stato, come indica la targa in sua memoria: “….Poeta e cultore delle tradizioni e del dialetto di Lucera”.

Ai cinquant’anni di laurea l’Ordine Forense di Lucera gli concede la Toga D’oro.

Morì a Lucera il 2 marzo 1994.

BIBLIOGRAFIA DELLE OPERE

OPERE IN PROSA: Ciacianella – 1969, Be’ mi tempi – 1974, Fogli d’album – 1977, Grani d’incenso – 1980, Lucerine ‘mbocaciucce – 1980, Café-chantant – 1981, Ciacianella 2 – 1983, Fiorita di santità – 1983, Vecchio ferragosto Lucerino – 1985, Alessandro De Troia – 1989, Ghirlanda per Padre maestro – 1992, Bazar – 1992

OPERE POETICHE (in lingua): Poesia a ricalco – 1959, Il passato – 1971, Alla burchia – 1972, Ghirlandetta per Pisa – 1974, Dissacrazioni – 1975, “….donne di province” – 1978, Suono di zampogna – 1990, Ghirlanda per Pisa – 1992, Ricordi di gioventù …. – 1996

OPERE POETICHE (in vernacolo): Giuvanne e frangische – 1971, U cacc’e mmitte – 1972, A tramute – 1974, Tantannarrète -1977, ‘U megghie poste – 1987

Cliccare con il mouse sul titolo per leggere o ascoltare la poesia

DA COMPLETARE

OPERE POETICHE (in vernacolo)

‘A BBANNE

‘A BONANEME

‘A CARITÀ

‘A CECALE E ‘A FURMICHE

‘A CIAMMARUCHE E ‘A CESTUNIE

‘A CONCHIUSIONE

‘A CUNFESSIONE

‘A DIETÀ

‘A DUMÈNECHE

‘A FATTURE

‘A FEMMENISTE

‘A FERNESIJE DE FEDERICHE

‘A FÈSTA

‘A FESTA NAZIUNALE

‘A GRANEZZOSE

‘A LEBERTÀ

‘A LEZIONE

‘A LUNE

‘A MAMME

‘A MASCULENETÀ

‘A MBRIACATURE

‘A MÈLE

‘A MESERIJE

‘A MESSE

‘A MICIZIJE

‘A MODE

‘A MORTE

‘A NZÈNZÌBBELLE

‘A PADRONE

‘A PATRONE

‘A PRECESSIONE

‘A PRÈDECHE

‘A PRIMA NOTTE

‘A PRUVUCAZIONE

‘A PRUVVISTE

‘A RACCUMANDAZIONE

‘A SANTA NOTTE

‘A SCAMBAGNATE

‘A SCIARRE

‘A SCOLA NOVE

‘A STATUE

‘A TAVELE D’AUSTE

‘A TIMOLOGIE

‘A VECCHIAIE

‘A VEGGILIJE

‘A VISETE

‘A VOLEPE E ‘A CURNACCHIE

‘NA PAROLE

A DESPITTE

A GUEJA-GUEJA

A I CAPPUCCINE

A U GAREBBALDE

ABBADE A TTÈ!

AMORE ETERNE

BOTTE E RESPOSTE

BBRITTE

BRUTT’ARTE

BRUTT’EBBECHE!

BBUCHICCHJE

CHÈ MUNNE!

CHERNUTE E MAZZIATE

CIAVO, NEH!

CORE DE MAMME

E SSÌ!

FIASCHILLE

FORE A L’URTE

GIUVANNE E FRANCISCHE 

I CANZUNE

I CECATILLE

I DINDE

I DUJE MUNUMENDE

I GGIUVENE

I GUSTE 

I MUSCHILLE

I MUTELATE

I NIELLE 

I NNÈSTE

I PAZZIARIELLE

I QUADRE

I SANTOCCHIE

I SPECULATRICE

I VINTISEI DA LUGLIO

I VUTAZIUNE

IL SOLDATO DI VENTURA

L’ALTALENE

L’ELETTORE

L’OBBIÈTTORE

L’UGUAGLIANZE

MATALÈNE

NN’U STÈNNE A SÈNDE

NU CUNZIGLIE 

NU CUNZIGLIE

NU GAREBALDINE A PASTIZZE

NUVÈMBRE 

PASCUL’A BBEFANIJE

PASSENE L’ANNE

PURE QUILLE! 

STATTE BBUONE

STELLUZZE

TANNE E MO

TANTANNARRÈTE

U BANNE

U CACCE’E MITTE 

U CARRE D’I MURTUCILLE

U CINEME

U CLICCHE E CLACCHE

U CRIATURE

U CUMBARE

U CUMIZIE

U CUNGERTINE

U CUNTEGNUSE

U CUNZULTE 

U CURTÈJE

U CUSCRITTE

U DEFFICILE

U DESTINE

U DEVORZEJE

U FUCHE 

U LENNEDI IN ALBE

U MALAGURIE

U MARITE CAPUZZILLE 

U MATREMONJE

U MATREMONJE

U MBIAGATE

U MÈGGHJE POSTE

U MEGGHIE PRANZE

U MERCATE

U MMITE

U PARLAMENTARE

U PARLAMÈNTE

U PASCKARILLE

U PESATURE

U PÒVERE MARITE

U PULETECANDE

U PURCILLE

U REBBULLITE

U REMÉDIE

U RESCALDAMENTE

U REVALE

U RUSURGEMÈNTE

U SANGIUVANNE

U SBAFATORE

U SCIOPERE

U SENTEMENTALE

U STRUSCE 

U TABACCHE

U TARALLARE

U TELAFÒNE

U TIATRE

U VÈCCHIE ZELLUSE

U VICCE 

U VULIJE

VIRNE