PROVERBI – Z

Cliccare sulla lettera dell’alfabeto per aprire il capitolo con i proverbi che hanno il vocabolo base che inizia con quella lettera

 

A B
C D
E F
G I
J L
M N
O P
Q R
S T
U U
V Z

 

Chi zappe se véve l’acque e chi fíle se véve u víne

(Chi zappa si beve l’acqua e chi fila si beve il vino)

(Il lavoro del professionista è sempre più apprezzato di quello di manovalanza)

P’u male zappatore nissciúna zappe è bbone

(A cattivo zappatore nessuna zappa è adatta)

(Allo sfaticato nessun lavoro appare soddisfacente)

‘A vígne si nn’a zappe, víne dìnd’u vascille nge ne mitte

(Se non zappi la vigna, non metterai neppure il vino nella botte)

(Se non lavori adeguatamente non otterrai risultati)

Ngape ‘a zèppe, ngúle ‘a mescìscke

(Prima la zeppa e poi la carne secca)

(Non si deve commettere l’errore di preparare il pranzo sbagliando l’ordine degli ingredienti)

S’è ffatta vécchje e s’è llungate u zenale

(Con l’avanzare dell’età indossa la veste lunga)

(Adesso si dimentica del suo passato)

Fujíte zìnghere, che sò arrevate i fabbrecatúre

(Scappate zingari che sono arrivati i muratori)

(Per il disordine non si capisce più niente)

A ndò arrive, chiande u zìppere

(Dove arrivi, pianti uno stecco)

(Devi impegnarti secondo le tue possibilità e lì ti fermi)

‘A zite assemègghje parínde

(La sposa somiglia ai parenti)

(E’ innegabile che la donna sposata si porta dietro vizi e virtù della propria famiglia)

Quanne ‘a zite è mmaretate, tutte a vonne

(Quanda la ragazza nubile si sposa, tutti la vogliono)

(Quando una cosa è fatta, allora molti se ne attribuiscono il merito)

Zomba chi po’

(Salti chi può)

(Ognuno si arrangia come può)

Chi vace c’u zúppe, devènde zúppe e ccecate

(Chi va con lo zoppo diventa zoppo e cieco)

(Chi frequenta brutte compagnie, prima o poi è portato ad assumere gli stessi disdicevoli comportamenti)

U zúppe ajúte o ccecate

(Lo zoppo aiuta il cieco)

(Spesso accade che le persone cui ci affidiamo, stanno peggio di noi)

Chi vace c’u zúppe mbare a zzuppecà

(Chi va con lo zoppo impara a zoppicare)

(Chi frequenta persone con cattive abitudini diventa come loro se non peggio)