STELLUZZE

PERSONAGGIO POPOLANO: STELLUZZE

dal libro “Chi campa, véde” di Dionisio Morlacco

Disegno di PASQUALE FORTE

Figlio del sarto A. F..

Aveva gli occhi cisposi, per una malattia che gli aveva ridotto di molto la capacità visiva.

Pare che fosse anche bavoso e avesse i piedi piatti.

«Col fisico mal formato» girava per le strade per vendere la sua piccola merce, raccolta in una cassetta che reggeva con una cordicella sul petto: pettini (péttene e pettenésse), nastri (i capessciole), cotone e seta (i rucchètte, i spagnulètte), spilli e crema per le scarpe (‘a crummatine).